"Demain. Un nouveau monde en marche"

Scritto da

Professore! Dobbiamo far vedere questo film a tutti i nostri compagni”. Così una studentessa ha proposto, a un docente prima e alla Direzione poi, di organizzare, per alcune classi della scuola, la visione del film-documentario “DEMAIN” (Domani), di Cyril Dione e Mélanie Laurent. Giovedì 16 febbraio alcune classi si recheranno al CINESTAR di Lugano per la visione del documentario. Seguirà una discussione sul tema con i docenti presenti.

L’obiettivo è uno: mostrare che si può. Il nostro intento è quello di permettere agli allievi di visionare un film che dà messaggi positivi. Malgrado l’informazione legata ai temi ambientali sia spesso negativa e allarmante, nel mondo, già oggi, vi sono delle persone e dei gruppi di persone che hanno ideato delle soluzioni per risolvere molti degli attuali problemi ecologici, economici e sociali che rischiano di compromettere il nostro futuro. Questi esempi coinvolgono i campi dell’agricoltura, dell’energia, dell’urbanistica, dell’economia e dell’istruzione. Finora nessun documentario aveva scelto di narrare questa realtà in maniera positiva e costruttiva, contribuendo a proporre soluzioni e non limitandosi, quindi, a prevedere eventi catastrofici che generano paure invalidanti.

Ecco una citazione degli autori:

“Forse non esiste una scuola perfetta, una democrazia perfetta, o modelli economici perfetti, ma quello che è emerso nel nostro viaggio, è una nuova visione del mondo, dove potere e autorità non sono un privilegio di pochi, ma dove tutto è collegato, interdipendente, come in natura; un mondo più complesso, dove la nostra vera forza è la diversità; dove ogni persona e ciascuna comunità sono autonome, quindi più libere, che hanno più potere, quindi più responsabilità. Come la cellula, che deve essere sana perché l’organismo funzioni, ma deve anche poter contare su tutte le altre cellule. Queste persone scrivono una nuova storia. Ci dicono che non è troppo tardi, ma ci dobbiamo dare da fare. Adesso!”

Non è stato purtroppo possibile organizzare la visione del documentario per tutte le classi, che avranno comunque, tuttavia, occasione di visionare il film in classe.

Letto 378 volte