Giornata del rispetto

Scritto da

Le classi 2A, 2B, 2E, 2F, 2G, 2J e 2P parteciperanno martedì 1° marzo alla “Giornata del rispetto” che anche nel corso di questo anno scolastico viene proposta nell’ambito del progetto di istituto «Salute e benessere»

I docenti del progetto di istituto, proff. G. Gandola (responsabile), V. Antonelli e L. Paltrinieri, nel testo di presentazione della “Giornata”, i docenti promotori scrivono:

 

“Gli obiettivi che ci prefiggiamo di raggiungere con questa giornata sono molto semplici ma, a nostro parere, significativi. Attraverso una serie di attività, che spaziano dalla conferenza plenaria, al dibattito in un gruppo più ristretto, ci proponiamo di portare i ragazzi a riflettere sul concetto di “Rispetto”, articolato in due aspetti specifici: quello del “Rispetto di sé” e quello del “Rispetto dell’ambiente”.

Lo scopo non è quello di fare dello sterile moralismo ma di ribadire, una volta di più, l’importanza del concetto di rispetto. Questo dovrebbe essere acquisito da tutti (anche attraverso l’educazione ricevuta in famiglia), purtroppo, però, vediamo quotidianamente come ciò non sia così scontato. Alcuni esempi potrebbero essere la mancanza di rispetto per sé stessi (alimentazione non equilibrata, abuso di alcolici e di sostanze stupefacenti) e per l’ambiente (il problema delle polveri fini PM<10, le emissioni eccessive di gas inquinanti, il desiderio di mobilità, ecc.)”.

 

Rispetto di sé

  1. 1. AIUTO AIDS Ticino, Vittorio Degli Antoni (coordinatore), Marco Coppola (responsabile prevenzione), François Rusca (assistente sociale) 

Attività sul tema della sessualità al giorno d’oggi, di come viene proposta dai media, di come viene vissuta dagli adolescenti. È prevista una discussione spontanea tra i relatori e gli studenti.

  1. 2. Ascolta il tuo corpo, prof.ssa Dina Nideröst (docente di Educazione fisica)

In questo mondo frenetico e stressante, a volte sarebbe bene prendersi un momento di pace per sé stessi. È ciò che propone questa attività, dove si apprende a sentire e avere cura del proprio corpo attraverso un’attività fisica “dolce” (es. tecniche di rilassamento).

  1. 3. INGRADO, Associazione per la prevenzione e la cura dell’alcolismo e delle tossicomanie

Presentazione dell’Associazione INGRADO, delle sue attività (e della sua ragione di esistere in quanto associazione) e presentazione delle principali conseguenze dovute al consumo di sostanze alcoliche.

  1. 4. Rispetto: parliamone, Marcija Pantic e Lara Pellizzari (docenti al Corso di Laurea in Cure Infermieristiche SUPSI) 

Nell’ambito dell’attività le specialiste porteranno le ragazze e i ragazzi a dsciutere attorno al concetto di “rispetto di sé” in relazione al tema delle possibili dipendenze da sostanze e al tema di “consumo responsabile”. Dopo una prima parte in comune che funge da stimolo (con, ad esempio la visione di un breve spezzone di film), sarà richiesto loro di lavorare in piccoli gruppi sviluppando un tema specifico che sarà poi esposto in un ultimo momento plenario. Verrà prestata una particolare attenzione ai luoghi comuni che spesso ruotano attorno a questi argomenti, portando dati scientifici e reali, in relazione anche al contesto ticinese.

Rispetto dell’ambiente

  1. 1. L’uomo e il clima, Matteo Buzzi (Meteo Svizzera)

Cosa è il clima? Clima e meteo sono la stessa cosa? In che modo, probabilmente, l’uomo sta modificando il clima e in che modo questo può portare a dei pericoli anche per il nostro stesso benessere? In che modo, con piccoli gesti quotidiani, possiamo ridurre l’impatto dell’uomo sul cambiamento climatico? Questi, e altri temi, saranno presi come spunti di riflessione per discutere sul futuro del clima e anche del nostro ambiente.

  1. 2. Rispetto dell’ambiente e mobilità sostenibile, ATA (Associazione Traffico Ambiente)

Il rispetto dell’ambiente può e deve passare sicuramente per le nostre azioni quotidiane, più o meno piccole. Di sicuro, quello della mobilità individuale è un ambito che, per forza maggiore, tocca molto da vicino il rispetto dell’ambiente, così come anche il rispetto di sé stessi e degli altri (si pensi solamente alle sostanze inquinanti emesse dai veicoli a motore, benzina o Diesel). Come viene vista la mobilità da parte vostra, studenti di questo liceo? È per voi un problema la mobilità e, a volte, l’im-mobilità? Avreste delle soluzioni per risolvere i problemi quotidiani legati alla mobilità? Cosa significa “mobilità sostenibile”? Può questa rispettare l’ambiente? Su queste e su altre domande ci sarà la possibilità di discutere con un esperto del ramo, discutendo e prendendo degli interessanti spunti di riflessione dal nuovo “Piano dei Trasporti del Luganese” (PTL).

  1. 3. Rifiuti e riciclaggio in Canton Ticino, Azienda cantonale rifiuti 

Attività incentrata sul concetto e sull’utilità del riciclaggio dei rifiuti e sulla presa di coscienza della enorme quantità di rifiuti che produciamo e di come sia possibile una loro riduzione.

 

PIANO DELLE attività proposte

Classe

Ora

luogo

Attività

Docenti interessati

2A

08.15 – 09.50

Aula 13

ATA

Reggi

10.05 – 11.40

Palestra Vecchia

Ascolta il tuo corpoA 

Nideröst/MacciocchiC

2B

08.15 – 09.50

Aula XIII

AIUTO AIDSB

Fazio/Schiesser

10.05 – 11.40

Aula XIII

ATA

Pellegrini/SauerC

2E

08.15 – 09.50

Aula magna

Rifiuti e riciclaggio

Morandi

10.05 – 11.40

Aula 105

INGRADO

Duse

2F

08.15 – 09.50

Aula II

Rispetto: parliamone

Caimi

10.05 – 11.40

Aula magna

L’uomo e il clima

Bustelli

2G

08.15 – 09.50

Aula magna

Rifiuti e riciclaggio

Fantini

10.05 – 11.40

Aula 106

INGRADO

Merlini/FantiniC

2J

08.15 – 09.50

Aula VII

AIUTO AIDSB

Tognola

10.05 – 11.40

Aula magna

L’uomo e il clima

Wabusseg

2L

08.15 – 09.50

Aula III

Rispetto: parliamone

E. Pusterla/WabussegC

10.05 – 11.40

Aula magna

L’uomo e il clima

E. Pusterla/RussoC

A Gli allievi della 2A che seguono l’attività “Ascolta il tuo corpo” devono presentarsi con la tenuta da ginnastica (non servono le scarpe).

B Per l’attività proposta dall’associazione Aiuto AIDS non è prevista la presenza del docente, che deve dunque solo firmare il registro prima dell’inizio dell’attività. 

C I docenti che avrebbero lezione con una o più classi interessate ad attività già iniziata possono valutare se inserirsi o meno.

 

  • La partecipazione alle attività è per gli studenti obbligatoria e le lezioni riprenderanno regolarmente alle 11.45.

 

 

In allegato, il programma della "Giornata"

 

Letto 6332 volte