Account
Please wait, authorizing ...
×

Lo scacchiere geopolitico del Medio Oriente: dalla primavera araba all’ISIS

Scritto da
Mercoledì 22 ottobre 2014, in aula Magna, si terrà una conferenza dal titolo "Lo scacchiere geopolitico del Medio Oriente: dalla primavera araba all’ISIS”.
Il professore La Torre (presidente del Forum svizzero per il dialogo interreligioso e interculturale) promuove un incontro con Mustafà El-Ayubi sul tema “Lo scacchiere geopolitico del Medio Oriente: dalla primavera araba all’ISIS”.
 

MERCOLEDÌ 22 OTTOBRE 2014

dalle 13.45 alle 15.20

in Aula magna

La conferenza del Dr. Mustafà El-Ayubi affronterà e dibatterà con il pubblico presente i problemi che toccano il mondo arabo e l’attuale situazione geopolitica. Tunisia, Egitto, Libia, Siria, Iraq: con pochissime eccezioni, sia i paesi che hanno vissuto un periodo di rivolte a favore di una svolta in senso democratico sia quelli che non hanno vissuto un cambiamento di regime si trovano ad affrontare problemi vecchi e nuovi a cui è sempre più difficile trovare soluzione. La grave crisi in cui sono sommersi diversi paesi arabi non sembra avere fine. Il deterioramento della situazione in Iraq, invaso di recente in modo massiccio dai jihadisti, ne è la prova. Dopo le cosiddette «primavere arabe», il vuoto politico lasciato dalle dittature deposte non si può di certo colmare in tempi brevi in mancanza di un terreno culturale in cui possano germogliare i valori della democrazia: i dittatori deposti avevano trasformato in deserti socio-culturali e politici i paesi che avevano «governato» per decenni. È lecito tuttavia interrogarsi sui passi fatti in avanti (o indietro) nel processo di cambiamento politico ispirato alla democrazia. Qual è oggi la situazione politica e sociale in Tunisia, il primo paese in cui i cittadini sono riusciti a cacciare via un dittatore? Come si presenta oggi il panorama politico in Egitto? Che ne è oggi della Libia post-Gheddafi? Ancora più impellenti sono gli interrogativi sulla situazione in Siria e la nascita dell’ISIS (Islamic State of Iraq and Syria) con la creazione di un califfato indipendente.

Mustafà El Ayubi ha ricevuto il Premio Marenostrum – sezione giornalismo, anno 2011, È un giornalista di origine marocchina, sociologo di formazione, caporedattore della rivista Confronti, rivista italiana di dialogo interreligioso, politica, società, ecumenismo e dialogo interculturale. È inoltre opinionista di Nigrizia, membro della redazione del semestrale interdisciplinare Veritas et Jus della Facoltà di Teologia di Lugano; membro del Comitato Scientifico della Fondazione Villa Emma – Ragazzi ebrei salvati. Ha pubblicato numerosi volumi sul tema della migrazione e del dialogo interreligioso. In particolare ha curato Rapporto immigrazione (Prato, 2010), L’educazione per combattere l’esclusione sociale (Bruxelles, 2010); Mondo arabo e Islam tra immaginazione e realtà (Napoli, 2007), Identità multiculturale e multireligiosa. La costruzione di una cittadinanza pluralistica (Milano, 2004), La sfida del dialogo (Milano, 2003); Islam Plurale (Milano, 2000).


Letto 1953 volte

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonel di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO