Account
Please wait, authorizing ...
×

«Il mondo mediterraneo tra democrazia e anarchia»: conferenza di Luigi Bonanate

Scritto da
Mercoledì 29 aprile, Luigi Bonanate, professore emerito di Relazioni internazionali all’Università di Torino, dialogherà con il pubblico sul tema «Il mondo mediterraneo tra democrazia e anarchia».

Per secoli il mondo mediterraneo è stato luogo di incontro tra civiltà diverse, crocevia di scambi commerciali e culturali. Le vittorie, successive agli scontri, erano enfatizzate dalla propaganda religiosa, ma raramente determinavano la fine delle relazioni tra le civiltà che si affacciavano sulle sponde del Mediterraneo. Le origini delle tensioni che oggi attraversano i paesi recentemente lambiti dalla Primavera araba vanno rintracciate in un passato più recente, che ha visto i popoli del Vicino e Medio Oriente liberarsi dal giogo coloniale delle potenze europee. Perché tali paesi non sono riusciti ad elaborare un assetto realmente democratico? Quali sono le ragioni per cui la Primavera araba è durata lo spazio di una stagione? Quali sono i reali interessi in gioco oggi in questo delicato scacchiere internazionale? Infine, quali motivi sembrano impedire una soluzione stabilmente pacifica alle tensioni che percorrono il mondo mediterraneo?

Invito alla conferenza di

Luigi Bonanate

Il mondo mediterraneo tra democrazia e anarchia

mercoledì 29 aprile 2015

ore 18.30

Aula Magna del Liceo cantonale di Lugano 1

Viale Carlo Cattaneo 4 - Lugano

L’incontro sarà moderato da Maurizio Binaghi, docente di Storia presso il nostro istituto.

Luigi Bonanate è professore emerito di Relazioni internazionali all’Università di Torino. Insegna tuttora nel Corso di Scienze strategiche dell’Università di Torino, e presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale. È socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze; Commendatore della Repubblica; Medaglia d’oro dei Benemeriti della cultura e dell’arte. I principali settori di interesse sono: teoria delle relazioni internazionali; teoria democratica; filosofia morale; terrorismo. Tra le sue pubblicazioni: Etica e politica internazionale (Einaudi, Torino 1992); La guerra (Laterza, Roma-Bari 1998); Il terrorismo come prospettiva simbolica (Aragno, Torino 2006); La democrazia internazionale. Un’introduzione al pensiero politico di Jacques Maritain (con R. Papini, Il Mulino, Bologna 2006); La crisi (Bruno Mondadori, Milano 2009); Prima lezione di relazioni internazionali (Laterza, Roma-Bari 2010); Fare a meno della nazione (Bonanno, Acireale-Roma, 2011); Undicisettembre (Bruno Mondadori, Milano 2011); La luce della ragione. A 50 anni dalla Pacem in terris (Bruno Mondadori, Milano 2013). Suoi scritti sono tradotti in inglese, francese, spagnolo, portoghese e russo. È tra gli editorialisti de «Il caffè» (Locarno).

Letto 2144 volte

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonale di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO