"Dante e l'Europa" - Conferenza del professor Corrado Bologna

Scritto da

Giovedì 9 maggio 2019, nell’ambito del ciclo di incontri offerti dalla Società Dante Alighieri della Svizzera Italiana e in collaborazione con l'Istituto di Studi italiani, si terrà una conferenza del professor Corrado Bologna sul tema "Dante e l'Europa".

La conferenza del professor Corrado Bologna si terrà:

"Dante e l'Europa"

giovedì 9 maggio 2019

alle 18.00

presso l’Aula magna del Liceo 1

 

Corrado Bologna è nato a Torino nel 1950, ha studiato nelle Università di Roma e di Ginevra e dopo aver insegnato a lungo filologia romanza in diversi atenei d’Italia e d’Europa, attualmente insegna Letterature romanze medioevali e moderne alla Scuola Normale Superiore di Pisa, proseguendo la sua collaborazione con l’ISI di Lugano (USI). Come medievista si è occupato in particolare della prima lirica trobadorica; della tradizione medioevale del Romanzo di Alessandro; del ruolo svolto dalla cultura degli Ordini mendicanti (in particolare quello francescano) nella formazione della cultura laica in età comunale; della prosa del Due e Trecento; e di autori centrali come Cavalcanti, Dante e Petrarca. Come studioso della civiltà rinascimentale ha dato un contributo notevole allo studio della trattatistica quattro-cinquecentesca e ad alcuni grandi autori come Ariosto e Guicciardini. Metodologicamente di rilievo sono i suoi lavori sulla tradizione e sulla fortuna dei classici italiani, dalle origini all ́età contemporanea; sull’attività filologica di Angelo Colocci e Pietro Bembo; e sulla funzione della vocalità nella cultura medievale e moderna. Nel suo ampio e prestigioso percorso, Corrado Bologna non ha mancato di rivolgere il proprio sguardo di studioso alla letteratura europea: dalla poesia francese del XVI secolo, alla ricezione del Don Chisciotte in Francia e in Italia; da Unamuno a Pessoa. Sua è la cura dell’edizione italiana del Ritratto dell’artista da saltimbanco di Jean Starobinski (Abscondita, 2018).

 

Letto 127 volte