Stampa questa pagina

Progetto «NEI CAVEDI»

Scritto da

Nell’ambito del corso OC Arti Visive di III (a.s. 2020/21) e di IV liceo (a.s. 2021/22), le studentesse e gli studenti, seguiti dalla prof.ssa Miriam Siragusa, hanno proposto di arredare in modo artistico i cavedi del Palazzo degli Studi.

È nato il progetto “NEI CAVEDI” che ha permesso di creare 4 installazioni artistiche, collocate nei rispettivi spazi lungo la facciata del Palazzo degli studi che dà verso il piazzale, che possano essere utilizzati dagli allievi e dalle allieve del Liceo di Lugano 1, come spazio di studio e ricreativo.

Spazi utilizzabili da tutti, nel rispetto delle opere e delle persone che li hanno pensati, ideati e realizzati.

PROGETTO “NEI CAVEDI”


Al termine delle lezioni teoriche che hanno definito il concetto di Installazione artistica e delle sue declinazioni in ambito urbano, o come linguaggio con fini ambientali e sociali, è nata l'idea di proporre un!installazione negli spazi esterni del liceo che permettesse agli studenti ed al corpo docente di usufruire di spazi di studio, di riposo, di incontro. In questo senso quindi il fare artistico acquista un significato unicamente dialogando con lo spazio ed il suo fruitore.

Utilizzando come supporto dell!intervento artistico soprattutto dei tavoli, delle panchine e dei vasi, è stato sviluppato un tema artistico che abbraccia interdisciplinariamente la narrazione scritta e visiva, l'ecosostenibilità intesa come utilizzo di materiali il più possibile naturali ma anche come elemento vegetale che diventa il materiale, il colore, la forma creatrice dell!opera.

 

CAVEDIO DI TUTTI


Il Cavedio di Tutti vuole trasmettere la bellezza della diversità e dell!unicità dell'individuo come valore condivisibile dagli studenti. Esso include tre tavoli circolari con sei posti a sedere ciascuno. Su due tavoli è raffigurato un volto diverso per ogni posto a sedere mentre lo sgabello richiama il dettaglio colorato del volto raffigurato sul tavolo. Il terzo tavoloraffigura un codice QR che una volta scansionato porta ad una pagina web dove è possibile leggere 12 brevi storie, una per ogni personaggio.

QR

 

CAVEDIO DEI FIORI


Il Cavedio dei fiori presenta uno sviluppo del tema floreale interpretato prendendo spunto da artisti che hanno elaborato in maniera formale delle semplificazioni strutturali e cromatiche partendo dal dato naturalistico. Oltre alla parte pittorica sono presenti delle piante, sia in vasi appesi contro la parete a muro del cavedio, sia a terra con una grossa camelia che d’inverno fiorisce restituendo colore e vivacità.

 

CAVEDIOSCOPIO


La figurazione astratta del Cavedioscopio prende spunto dalle osservazioni fatte in laboratorio sul mondo cellulare. Prendendo spunto dalle forme e gli andamenti lineari dei microorganismi è poi stata proposta un’interpretazione libera ed evocativa, scegliendo una tavolozza cromatica alchemica. Già Empedocle individuava infatti nel rosso, bianco, nero ed ocra, i quattro colori alchemici della natura.
 
 

CAVEDIO DEL DRAGO


Nel Cavedio del Drago il tema sono i quattro elementi: terra, aria, fuoco, acqua. Mentre l’elemento terra è presente concretamente nei muschi della pavimentazione e nei vasi sospesi contenenti piante grasse, gli altri elementi vengono espressi attraverso i colori e la cresta del drago che emerge e scompare dai piani dei tre tavoli.

 

 

Letto 876 volte

Galleria immagini