Account
Please wait, authorizing ...
×

"Solo quando rido" di Neil Simon (Video)

Scritto da

In seguito alle restrizioni dovute alla pandemia, quest'anno il Gruppo di Teatro del Liceo cantonale di Lugano 1 presenta "Solo quando rido", di Neil Simon presso, in versione filmata.

"c’è chi ha il coraggio di mostrarsi nonostante le sue insicurezze e chi invece si nasconde... dietro all’alcool, alla popolarità, al trucco"

Lo spettacolo Solo quando rido di Neil Simon parla di un gruppo di amici e di una figlia.

Evy, la madre di Polly, torna a casa dalla riabilitazione dalla dipendenza da alcool per cui ha perso 20 chili, ma dopo tre settimane ci ricasca, sotto gli occhi degli altri.

Volenterosi e impegnati attori da settembre hanno approfondito i valori di questi personaggi: Evy è una madre che cerca amore dopo un divorzio, Jimmy è un gay che fatica a trovare lavoro, Toby è una donna che apparentemente vive per i suoi prodotti di bellezza, mentre Polly è una giovane studentessa che sta ancora cercando la sua identità. Nel lavoro del gruppo si è analizzata la ricchezza delle loro emozioni e ci si è chiesti come rappresentare l'importanza di svelare ciò che sta oltre l'apparire di ogni individuo, così da capirne la profondità. Il cortometraggio riassume le tematiche dello spettacolo, presentando l'essenza dei singoli personaggi.

Considerando lo spettacolo nella sua interezza, "la trama costringe lo spettatore a confrontarsi con temi ostici, crudi e molto più presenti nella nostra quotidianità di quanto si osi ammettere", e difatti la pièce tratta quanto segue: "l'insicurezza, l’omosessualità, insieme all’omofobia, riassunte nell’identità di genere, ma anche la fame di successo e la sconfitta per gli insuccessi, i problemi di coppia, le divergenze tra figli e genitori, le dipendenze tossiche e nocive, così come i problemi psichiatrici". Allievi e allieve dichiarano che questi aspetti del reale appartengono "all’ordine del giorno, ne sentiamo parlare indirettamente dai media e direttamente da qualche conoscente o addirittura li viviamo in prima persona".

Le citazioni riportate sono riflessioni scritte dai giovani attori e attrici che nel maggio del 2019 si sono messi in gioco interpretando questo gruppo di amici nel primo atto, rappresentato al Foce. Nell'anno 2019-2020 il lavoro sull'intera pièce di tre atti non ha potuto andare in scena per questioni pandemiche e quest'anno scolastico, il 2020-2021, si è lavorato per portare a compimento il progetto, che ha assunto la forma di un cortometraggio.

Un'allieva commenta l'intero spettacolo così: "Solo quando rido mi ha ricordato quanto sia facile concentrarsi su aspetti superficiali, quanto sia facile giudicare e farlo passare per un semplice scherzo, qualcosa su cui ridere... Ma mi ha soprattutto obbligata a porre la mia attenzione sulle conseguenze di una vita vissuta nell’ombra, nella negazione, nel tentativo continuo di compiacere la massa".

 Attrici e attore, in ordine di apparizione

Penelope Bottoni                    -                      Evelyn Meara

Fernanda Simoes                    -                      Evelyn Meara

Thomas Zaffalon                    -                      Jimmy Perry

Ambra Zorzi                           -                      Toby Landau

Matilde Bonini                       -                      Polly Meara

 

Crediti:

Gruppo di teatro del Liceo di Lugano 1, creazione dell'anno scolastico 2020-2021

Tratto dallo spettacolo Solo quando rido di Neil Simon (1970) - traduzione di Sergio Jaquier

Adattamento e regia di Lea Ticozzi

Riprese audiovisive e montaggio di Patrick Botticchio e Sacha De Nardo

Musica di Alatiel (e di Parov Stelar alla festa poco divertente)

Trucco di Angelica Persil

Disegno sul pannello di scena di Arturo Franken

Si ringraziano:

la Direzione del Liceo di Lugano 1, in particolare Luca Paltrinieri, membro di direzione, e Valeria Doratiotto Prinsi, direttrice, per il sostegno ricevuto,

i bidelli, Daniele Saurwein, Renato Tonello e Mario Gotti, per l'aiuto nella creazione di spazi,

il CERDD, risorse didattiche e digitali del DECS di Bellinzona, per il supporto audio e video

È uscito sulla rivista ArtsPraxis della New York University, più precisamente presso il dipartimento della Steinhardt, School of Culture, Education and Human Development, un articolo della professoressa Lea Ticozzi dal titolo "On Deepening Identity Issues by Staging Neil Simon's The Gingerbread Lady with Young People" dedicato al lavoro del teatro al Liceo di Lugano 1, più precisamente sullo spettacolo "Solo quando rido di profonda superficialità" andato in scena al Foce a maggio del 2019. L'articolo è disponibile a questa pagina: https://sites.google.com/nyu.edu/artspraxis/2021/volume-8-issue-1/ticozzi-on-deepening-identity-issues

Letto 936 volte
Altro in questa categoria: « «Inesauribili superfici»

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonale di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO