Account
Please wait, authorizing ...
×
Venerdì, 29 Novembre 2019 07:36

Quarto “sciopero per il clima” - Climatestrike - venerdì 29 novembre 2019

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Disposizioni e offerte didattiche per la giornata di venerdì 29 novembre.

 
 In linea con le disposizioni emanate oggi dal DECS, il Consiglio di direzione autorizzerà la partecipazione alla manifestazione nel pomeriggio del 29 novembre solo per gli studenti che non hanno in programma verifiche (scritte o orali). Tali studenti sono autorizzati ad assentarsi dalle lezioni a partire dalle ore 12.30 (in tempo utile per lo spostamento in treno a Bellinzona).  Gli allievi che – avendo lezione venerdì pomeriggio, senza verifiche programmate – intendono partecipare allo “sciopero” dovranno annunciare entro martedì 26 novembre la propria assenza (gli allievi minorenni tramite un apposito modulo stampato che sarà a disposizione da giovedì, i maggiorenni apponendo la loro firma nel documento inserito nei registri di classe).

Nel corso della mattinata saranno organizzate ad opera degli studenti, in collaborazione con la Direzione e gli insegnanti con cui in questi giorni hanno preso contatto gli studenti del Climatestike, degli incontri (4/5) a cui potranno partecipare, su iscrizione, le classi tramite un formulario che vi sarà inviato entro domenica 25 novembre.

Attività previste il mattino di venerdì 29 novembre 2019

1. Alessandra Melucci (8:15-9:50)
La naturalista Alessandra Melucci e studiosa di ecopsicologia spiega un modo completamente nuovo di vedere e risolvere la crisi climatica.
Luogo: palestra vecchia
N. max. di classi: 15

2. Marco Volken (10:05-11:40)
Nella palestra vecchia un fisico dell’atmosfera, alpinista e fotografo di montagna, profondo conoscitore del territorio alpino, ci parla delle sue osservazioni sul cambiamento climatico. Luogo: palestra vecchia
N. max. di classi: 15

3. Baldassare Scolari (8:15-9:50/10:05-11:40)
Le riflessioni di un docente di etica dei media all'università di Monaco di Baviera che si sta dedicando ad un progetto di ricerca sulla rappresentazione della crisi climatica nei Media. Luogo: aula IX
N. max. di classi: 2

4. Chiara Guerzoni (8:15-9:50/10:05-11:40)

In aula magna una rappresentante di Amnesty International proporrà un laboratorio sulla relazione tra crisi climatica e diritti umani, in collaborazione con un invitato speciale di WWF. Luogo: aula magna

N. max. di classi: 6

5. Tiziano Moretti (8:15-9:50/10:05-11:40)
In biblioteca Tiziano Moretti proporrà una serie di riflessioni sui rapporti tra questioni climatiche e pratica della democrazia .
Luogo: biblioteca (LiLu1)
N. max. di classi: 3

6. Francesca Tognina (8:15-9:50/10:05-11:40)
La professoressa di storia spiegherà come il problema ambientale non sia una questione recente ma abbia profonde radici storiche.
Luogo: aula 2
N. max. di classi: 2

Letto 223 volte

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonale di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO