Stampa questa pagina

Le attività principali della Polizia scientifica

Scritto da
Martedì 21 ottobre 2014, dalle ore 13.45 alle 16.00, il Gruppo di Economia e diritto della nostra sede organizza per tutte le classi IV un pomeriggio di studio.

data:

luogo:

titolo:

relatori:

martedì 21 ottobre 2014, dalle ore 13.45 alle 16.00 ca.

Auditorium dell’Università della svizzera italiana

Le attività principali della Polizia scientifica

Emilio Scossa-Baggi,
Msc. in Scienze forensi, capo della Polizia scientifica del Cantone Ticino, autore del manuale Il metodo di lavoro della polizia basato sulle check-list (Bellinzona, 2004)

uno specialista del DNA, ancora da stabilire

Le motivazioni della conferenza e il suo collegamento con il corso di Introduzione all’economia e al diritto delle classi quarte e dell’area delle Scienze Umane sono così spiegate dai colleghi:

“Il tema affrontato nella conferenza è in stretta relazione con il programma di quarta di Introduzione all’Economia e al Diritto: in quarta, riprendendo lo studio avviato in prima, si pone maggiormente l'accento sul lato scientifico ed analitico delle due discipline. Si dimostrano la complessità e il rigore delle materie che studiano l’aspetto giuridico ed economico della realtà. Inoltre, viene spiegato come l'applicazione dei principi fondamentali delle due discipline incide sulla realtà sociale.

L’attività della polizia scientifica ticinese rappresenta evidentemente una delle tante procedure istituzionali stabilite dal nostro diritto per incidere sulla realtà sociale, in modo da applicare dei principi giuridici fondamentali (ad es. il diritto alla vita e all’integrità fisica, leso nell’ambito di un incidente stradale o di un omicidio).

Il tema della polizia scientifica ticinese si rapporta direttamente all’argomento di studio «Diritto e forza, diritto e società» previsto dal piano di studio, in quanto riguarda il problema dell’imposizione delle norme giuridiche, in particolare di quelle penali.

Il tema della criminalità è anche spesso collegato all’economia – la criminalità infatti, intralcia o impedisce l’attività economica –. Il settore della polizia, in particolare quella scientifica, rappresenta pure un settore di attività economica (fornendo, ad es. dei posti di lavoro, acquistando materiale e strumenti ecc.).

Infine, il tema dell’attività della polizia scientifica si inserisce perfettamente in una lettura interdisciplinare della realtà – uno degli scopi principali dell’insegnamento in quarta –. È un’occasione per fare risaltare l’importante ruolo che le scienze naturali possono avere nelle procedure che servono a fare rispettare le norme giuridiche.”

 

Ricordiamo agli studenti che la partecipazione all’attività è obbligatoria e raccomandiamo loro la massima puntualità.

Invitiamo invece i docenti accompagnatori a firmare il registro delle presenze come d’abitudine e a comunicare agli studenti la modalità di ritrovo all’auditorium dell’USI.

Letto 3569 volte