Account
Please wait, authorizing ...
×

«Dalla Scienza alla Politica». La teoria della selezione naturale nella stampa di fine Ottocento

Scritto da
In occasione della “Giornata mondiale della libertà di stampa 2012" indetta dall’UNESCO per il 3 maggio, nella settimana dal 2 al 4 maggio alcuni studenti di IV che hanno seguito il LAM di Storia - «Quarto Potere». Storia ed evoluzione della libertà di stampa nell’epoca contemporanea - hanno presentato i loro lavori sul mezzogiorno.

Mercoledì 2 maggio 2012, in aula magna, lo studente Samuele Decarli ha presentato il suo Lavoro di Maturità dal titolo

«Dalla Scienza alla Politica»
La teoria della selezione naturale, il positivismo e il darwinismo sociale nella stampa ticinese di fine Ottocento

 

Nella sua presentazione lo studente ha affrontato il tema della divulgazione della scienza nella stampa, evidenziando che «in generale, dato che non sono gli scienziati coloro che riferiscono la scienza ai cittadini, la comunicazione della scienza pone da subito qualche problema: ogni volta che la scienza viene comunicata (escludendo ovviamente l’insegnamento scolastico, che non fa parte della comunicazione politica) essa viene necessariamente tradotta. (...) E' così facile che al peso ideologico reale di una teoria scientifica se ne aggiunga uno fittizio, creato da chi vede e interpreta un’idea secondo i propri preconcetti e secondo il proprio desiderio (più o meno inconscio) di vedere la propria ideologia in qualche modo giustificata da un ente imparziale come la scienza. Infatti, accade molto spesso che le reali implicazioni filosofiche di una teoria scientifica vengano ignorate completamente, oscurate dalle ben più eclatanti implicazioni apparenti (in generale dovute a un’interpretazione faziosa).».

Per dimostrare la sua posizione, Samuele Decarli ha studiato il modo con cui la teoria darwiniana è stata divulgata nel XIX secolo dalla stampa ticinese. Appare subito evidente come le idee di Darwin fossero filtrate attraverso la lente ideologica dei giornali. I giornali liberali (Gazzetta Ticinese, Il Dovere, L’Azione) si prodigarono infatti in numerosi articoli per diffondere e difendere la teoria darwiniana e il nome di Darwin. In occasione della morte del naturalista Gazzetta Ticinese lo descrisse come «una delle più alte sommità che vanti il secolo nostro» (27 aprile 1882). D'altra parte il giornale conservatore cattolico Popolo e Libertà considerava che «il Darwinismo non ha più alcun valora scientifico – neppure nel senso più largo della parola – se non presso gli ultimi arrivati, e presso i tardigradi del movimento scientifico» (5 aprile 1909).

Osserva le prime pagine dei giornali L'Azione e Popolo e Libertà (puoi scaricarle in allegato in formato PDF):

GazzettaTicinese_1882 PopoloeLiberta_1909


Letto 3276 volte

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonale di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO